In Sintesi

Edificio
storico

Lo stesso edificio costituisce un monumento, opera di un restauro effettuato con amore e rispetto verso la storia dell’eredità artistica e culturale del luogo. La parte più cospicua della Città Vecchia di Chanià (Palià Poli Chanion) fu costruita dai veneziani in un tentativo di ricreare la “Venezia dell’Oriente”, specialmente durante il 16° e 17° secolo e lungo il periodo di “rinascita culturale” della città. In seguito, l’area cambiò aspetto durante la lunga occupazione dell’isola dai Turchi Ottomani che durò circa 250 anni. Gran parte dell’urbanistica e archittetura della vecchia città di Chanià –come la vediamo oggi- è dovuta ai veneziani che occuparono Creta dal 13° al 17° secolo. Nel 1645, Chanià fu conquistata dai turchi ottomani che, nonostante non abbiano apportato dei cambiamenti radicali sull’urbanistica, costruirono o ricostruirono alcuni degli edifici di maggior rilievo, come: la fortezza Firkà, la moschea Yalì, Faros, ecc.

Gli archi appartenenti al periodo veneziano sono visibili in tutto l’edificio creando un’atmosfera romantica ed elegante, mentre l’eccezionale bagno turco (hamam) -completamente rinnovato- rappresenta l’idea principale della filosofia dell’albergo: serenità, lusso e relax.

La nostra filosofia traspare in ogni suite e camera dal carattere unico, dotate di materassi di alta
qualità e bagni rivestiti in resina cemento, al fine di trasformare il vostro soggiorno in un’esperienza
davvero indimenticabile.